Scarpe correttive Trieste

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute dei bambini. In questo caso stiamo parlando di problemi ortopedici dei piedi che possono essere aiutati grazie a delle scarpe correttive. Leggi l'approfondimento di www.guidagenitori.it e consulta la lista di specialisti a Trieste.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Case Di Riposo Flora - Residenze Polifunzionali Per Anziani Di Saliasi Flora
040 7600444 040 361385 040 7606118
v. Carducci 32
Trieste

Informazione fornita da
Fisiocenter Tamaro Paolo
040 765050
c. U. Saba 27
Trieste

Informazione fornita da
Casa Di Riposo Relax Residenza Polifunzionale Buttazzoni Srl
040 363135
v. Lavatoio 5
Trieste

Informazione fornita da
Istituto Medico Eliakos Sas Di Oretta Bray & C.
(040) 760-6100
v. Oriani 4
Trieste

Informazione fornita da
Studio Dentistico Medico Chirurgo E Odontoiatrico Sever Di Sever Dr. Giliano
040 631163
v. Filzi 15
Trieste

Informazione fornita da
Steffe' Dr. Fabio
040 360453
v. Timeus 7
Trieste

Informazione fornita da
Residenze Agape
040 631829
v. Carducci 24
Trieste

Informazione fornita da
Casa Di Riposo Rosy Di Chelleris Rosanna
040 632792
v. San Lazzaro 23
Trieste

Informazione fornita da
Davide Dr. Costantino
040 9409511 335 6948680
v. Rossetti 62
Trieste

Informazione fornita da
Otosalus Srl
040 312222
v. Battisti 1
Trieste

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Scarpe correttive, sono utili?

Pubblicato Mercoledì, 15 Settembre 2010 12:23 Scritto da La redazione

Scarpe correttive, sono utili?

Le calzature correttive possono essere un valido aiuto in caso di problemi ortopedici dei piedi. Vanno però scelte sulla base delle indicazioni del medico specialista.

Di scarpe abbiamo parlato nella sezione Moda (Link al pezzo del martedì) e nello Speciale “La scuola apre le porte al nuovo anno scolastico” tutto dedicato alla scuola sull’abbigliamento. Nella scelta delle calzature per i bambini , è importante privilegiare, oltre che la qualità dei materiali – naturali e traspiranti – la comodità e la praticità. I bambini devono avere a che fare con scarpe facili da indossare e da gestire, per essere più veloci e per imparare a sentirsi più indipendenti. Nei negozi di calzature per l’infanzia c’è solo l’imbarazzo della scelta. Qualche volta, però, le calzature vanno al di là della semplice e importante funzione di proteggere il piede dagli urti e di mantenerlo al riparo dal freddo e dall’umidità. Nel bambini, la scarpa assume la doppia funzione: di protezione e di sostegno per il piede quando questo presenti dimorfismi, vale a dire irregolarità della crescita come il piede piatto valgo o il piede cavo valgo.

Scarpe morbide per lo sviluppo dei muscoli
Contrariamente a quanto di credeva in passato, epoca in cui le calzature correttive erano piuttosto rigide, oggi gli specialisti sanno bene che la scarpa svolge un'azione di tipo prevalentemente contenitivo e non può "modellare" le ossa. Sono infatti i muscoli i veri modulatori della forma del nostro scheletro. Di conseguenza, la calzatura ortopedica non deve comportare costrizione, ma favorire il recupero e il potenziamento di un corretto gioco muscolare. La scarpa deve quindi essere prima di tutto morbida e flessibile, non deve rappresentare per il piede una sorta di "prigione" che ne impedisce le esperienze necessarie per crescere e nella quale i muscoli dell'arto inferiore lavorano poco e niente. I muscoli debbono poter esercitare la loro funzione per rendere il piede valido e forte. Il plantare, modificando la posizione delle leve muscolari, ricrea un lavoro di tipo meccanico. Non deve essere considerato come un "plasmatore" passivo delle ossa, ma un riequilibratore dell'azione muscolare. Il plantare, posto in una calzatura morbida, rappresenta un buon aiuto per il piede se questo presenta problemi di importante insufficienza o sbilanciamento muscolare.

Come capire se serve il plantare
Non sono tanto l'impronta del piede o il modo di camminare del bambino, il criterio che deve orientare verso l'uso del plantare: è necessario porre attenzione alla dinamica del piede, ovvero se il bambino accusa dolore ai piedi dopo l’attività fisica, se si stanca facilmente e rifiuta di camminare. Ciò che viene richiesto alla calzatura correttiva è di correggere gli eventuali dismorfismi torsionali dell'arto inferiore, che determinano un modo di camminare con punte indietro o all'infuori o deviazioni assiali del ginoc...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Guida Genitori