Scarpe correttive Matera

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute dei bambini. In questo caso stiamo parlando di problemi ortopedici dei piedi che possono essere aiutati grazie a delle scarpe correttive. Leggi l'approfondimento di www.guidagenitori.it e consulta la lista di specialisti a Matera.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Dr. Prof. Vincenzo Pagliara
089 220310 089 224115 339 8081041
p. Diciotto Agosto 10
Potenza

Informazione fornita da
Studio Radiologico E Terapia Fisica Manfredi
(083) 533-1802
via XX Settembre 48 Pal Manfredi
Matera
 
Istituto Zooprofilattico Sperimentale Puglia E Basilicata
via Lupo Protospata, 51
Matera
 
Associazione Italiana Assistenza Spastici - A.I.A.S.
piazza Mulino, 10
Matera
 
S.C.A Di D'Arienzo Gabriele & C. Servizi Consulenza Analisi Ambientali Snc
strada Provinciale Molino Sn
Grassano
 
Azienda Ospedaliera Potenza - Ospedale San Carlo
(097) 161-1111
ctr. Macchia Romana
Potenza

Informazione fornita da
Croce Azzurra Soc. Coop A Mutualitá Prevalente
(083) 533-1314
via Santa Cesarea, 49
Matera
 
Centro R.H.A.M. Benessere Di Cristiano Anna Maria
(083) 538-7067
via La Croce, 37
Matera
 
Centro Radiologico Lucano Di Amendolara Maria Cristina
(083) 533-2322
via Lupo Protospata, 27 29
Matera
 
S.C.A Di D'Arienzo Gabriele & C. Servizi Consulenza Analisi Ambientali Snc
(083) 541-1039
Zin P I P Lotto 10 SNC
Pisticci
 
Informazione fornita da

Scarpe correttive, sono utili?

Pubblicato Mercoledì, 15 Settembre 2010 12:23 Scritto da La redazione

Scarpe correttive, sono utili?

Le calzature correttive possono essere un valido aiuto in caso di problemi ortopedici dei piedi. Vanno però scelte sulla base delle indicazioni del medico specialista.

Di scarpe abbiamo parlato nella sezione Moda (Link al pezzo del martedì) e nello Speciale “La scuola apre le porte al nuovo anno scolastico” tutto dedicato alla scuola sull’abbigliamento. Nella scelta delle calzature per i bambini , è importante privilegiare, oltre che la qualità dei materiali – naturali e traspiranti – la comodità e la praticità. I bambini devono avere a che fare con scarpe facili da indossare e da gestire, per essere più veloci e per imparare a sentirsi più indipendenti. Nei negozi di calzature per l’infanzia c’è solo l’imbarazzo della scelta. Qualche volta, però, le calzature vanno al di là della semplice e importante funzione di proteggere il piede dagli urti e di mantenerlo al riparo dal freddo e dall’umidità. Nel bambini, la scarpa assume la doppia funzione: di protezione e di sostegno per il piede quando questo presenti dimorfismi, vale a dire irregolarità della crescita come il piede piatto valgo o il piede cavo valgo.

Scarpe morbide per lo sviluppo dei muscoli
Contrariamente a quanto di credeva in passato, epoca in cui le calzature correttive erano piuttosto rigide, oggi gli specialisti sanno bene che la scarpa svolge un'azione di tipo prevalentemente contenitivo e non può "modellare" le ossa. Sono infatti i muscoli i veri modulatori della forma del nostro scheletro. Di conseguenza, la calzatura ortopedica non deve comportare costrizione, ma favorire il recupero e il potenziamento di un corretto gioco muscolare. La scarpa deve quindi essere prima di tutto morbida e flessibile, non deve rappresentare per il piede una sorta di "prigione" che ne impedisce le esperienze necessarie per crescere e nella quale i muscoli dell'arto inferiore lavorano poco e niente. I muscoli debbono poter esercitare la loro funzione per rendere il piede valido e forte. Il plantare, modificando la posizione delle leve muscolari, ricrea un lavoro di tipo meccanico. Non deve essere considerato come un "plasmatore" passivo delle ossa, ma un riequilibratore dell'azione muscolare. Il plantare, posto in una calzatura morbida, rappresenta un buon aiuto per il piede se questo presenta problemi di importante insufficienza o sbilanciamento muscolare.

Come capire se serve il plantare
Non sono tanto l'impronta del piede o il modo di camminare del bambino, il criterio che deve orientare verso l'uso del plantare: è necessario porre attenzione alla dinamica del piede, ovvero se il bambino accusa dolore ai piedi dopo l’attività fisica, se si stanca facilmente e rifiuta di camminare. Ciò che viene richiesto alla calzatura correttiva è di correggere gli eventuali dismorfismi torsionali dell'arto inferiore, che determinano un modo di camminare con punte indietro o all'infuori o deviazioni assiali del ginoc...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Guida Genitori