Mal di schiena in gravidanza Torino

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute delle future mamme. In questo caso stiamo parlando del comunissimo mal di schiena in gravidanza dovuto al peso del feto che ci porta a una postura scorretta. Leggi l'approfondimento di www.guidagenitori.it e consulta la lista di palestre a Torino dove potrai seguire dei corsi di ginnastica posturali adatti a donne in gravidanza..

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Ronchiverdi Spa
(011) 661-2146
c. Moncalieri 466/16
Torino

Informazione fornita da
A.S.D. Ligorio Academy
(011) 749-7511
v. Garizio 24/A
Torino

Informazione fornita da
First Evolution'S Srl
392 3350183 011 7715198
c. Svizzera 185
Torino

Informazione fornita da
Palestra Diamond
(011) 317-6045
v. B. Aires 33
Torino

Informazione fornita da
Olympik Club 2000 Di Vercellino G. & C. Sas
011 615216 011 6197277
c. Traiano 68/13
Torino

Informazione fornita da
A.S.D. Reactive Club
(339) 109-8384
c. Vittorio Emanuele II 102
Torino

Informazione fornita da
Soul School Dance & More
(320) 676-9066
v. Villa Giusti 42/e
Torino

Informazione fornita da
Squash Point Fitness Club
011 485232
v. Pinelli 4/a
Torino

Informazione fornita da
Palestra Clan Fitness Clan Fitness
(011) 771-6074
c. Svizzera 10/A
Torino

Informazione fornita da
Stella Polare Palestra & Arti Marziali Stella Polare Snc
(011) 812-0762
v. Bava 23/a
Torino

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Mal di schiena in gravidanza

Pubblicato Lunedì, 07 Marzo 2011 12:38 Scritto da La redazione

Mal di schiena in gravidanza

Con il progressivo aumento di peso del pancione i dolori lombari sono all’ordine del giorno. L'unica soluzione è la prevenzione: via i tacchi alti e costante attività fisica.

La gravidanza è un momento fisiologico della vita della donna, nel corso del quale l’organismo materno subisce notevoli modificazioni in tutti suoi apparati. Può quindi causare una serie di disturbi, più o meno marcati, che possono talora turbare la tranquillità della donna. Uno dei disturbi più comuni durante i nove mesi è il mal di schiena, un sintomo che inizia a farsi sentire verso il quinto-sesto mese di vita del feto e che si intensifica a mano a mano che la gravidanza procede. Si manifesta come un dolore che interessa la parte bassa della schiena, spesso nella zona dei reni, ma che può irradiarsi anche alle gambe, alla zona della scapole o alle ossa del bacino.

Come nasce il mal di schiena
Strutturalmente il corpo delle donne è perfetto per accogliere e partorire un bambino: le ossa del bacino sono leggere e lisce, hanno un diametro maggiore verso il canale pelvico e un’arcata pubica ampia per consentire il passaggio del piccolo. Inoltre gli ormoni rilasciati in gravidanza (soprattutto l’estrogeno placentare e la relassina) ammorbidiscono e allungano i legamenti che trattengono le articolazioni, consentendo una ulteriore flessibilità del bacino e un adattamento di tutto il corpo alle esigenze sempre diverse del bambino portato in grembo. Inoltre, nel corso della gravidanza, quando la donna deve portare un peso di circa nove chili in più, la colonna vertebrale diventa fondamentale per il sostegno dell’utero e del suo contenuto. La postura corretta dipende dall’equilibrio tra le curvature della colonna: in avanti nel collo per sostenere la testa, indietro nel torace e ancora in avanti nella zona lombare per controbilanciare il peso del petto e degli organi addominali. In gravidanza, le variazioni ormonali favoriscono l’ampliamento del bacino in vista del parto e questo provoca un’ulteriore curvatura in avanti delle vertebre lombari, per ridurre la tensione nel pavimento pelvico. Il maggiore peso dell’utero poi porta la futura mamma ad assumere una postura diversa da quella normale, con il bacino spinto in fuori e il busto tirato indietro, per mantenere l’equilibrio. Questo provoca la contrazione di alcuni muscoli della schiena e accentua i dolori all’altezza dei reni. Se prima della gravidanza la colonna vertebrale è “fuori posto”, è ancora più facile che durante la gestazione, nei punti in cui la colonna forma le sue curve, si creino delle tensioni che possono risultare dolorose a livello del sacro, della regione lombare, del collo o della testa. I dolori della regione lombo-sacrale si possono presentare in qualsiasi fase della gravidanza, ma tendono a intensificarsi negli ultimi mesi a causa del sovraccarico cui è sottoposta la colonna vertebrale.

Le precauzioni e i rimedi
Durante i...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Guida Genitori