Mal di schiena in gravidanza Roma

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute delle future mamme. In questo caso stiamo parlando del comunissimo mal di schiena in gravidanza dovuto al peso del feto che ci porta a una postura scorretta. Leggi l'approfondimento di www.guidagenitori.it e consulta la lista di palestre a Roma dove potrai seguire dei corsi di ginnastica posturali adatti a donne in gravidanza..

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Free Time Sporting Club S.S.D. Srl
06 6536995 06 6535901
v. Ussani 82
Roma

Informazione fornita da
A.S. Genesi
333 1894171 06 70496764
v. Vetulonia 76
Roma

Informazione fornita da
Push-Up Centro Fitness
06 3217767 06 3220287 06 32540561
v. Ruffini 2
Roma

Informazione fornita da
Athlon Centro Sportivo
06 8275450 06 821356
v. Ojetti 134
Roma

Informazione fornita da
Crunch Fitness Club
06 5349362
v. De Calvi 27
Roma

Informazione fornita da
Studio Kiros Di Arcangelo Landi
(347) 764-7463
v. Bondi 163/H
Roma

Informazione fornita da
Societ〠Sportiva Flaminia
06 3315569 06 3315586
v. Due Ponti 115
Roma

Informazione fornita da
Carpe Diem
06 3235040
v. L. Signorelli 10
Roma

Informazione fornita da
Roman Sport Center Srl
06 3201667 06 3218096
vl. Galoppatoio 33
Roma

Informazione fornita da
A.S.D. La Torre
06 7880946 331 7381550
vc. Acqued. Felice 459
Roma

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Mal di schiena in gravidanza

Pubblicato Lunedì, 07 Marzo 2011 12:38 Scritto da La redazione

Mal di schiena in gravidanza

Con il progressivo aumento di peso del pancione i dolori lombari sono all’ordine del giorno. L'unica soluzione è la prevenzione: via i tacchi alti e costante attività fisica.

La gravidanza è un momento fisiologico della vita della donna, nel corso del quale l’organismo materno subisce notevoli modificazioni in tutti suoi apparati. Può quindi causare una serie di disturbi, più o meno marcati, che possono talora turbare la tranquillità della donna. Uno dei disturbi più comuni durante i nove mesi è il mal di schiena, un sintomo che inizia a farsi sentire verso il quinto-sesto mese di vita del feto e che si intensifica a mano a mano che la gravidanza procede. Si manifesta come un dolore che interessa la parte bassa della schiena, spesso nella zona dei reni, ma che può irradiarsi anche alle gambe, alla zona della scapole o alle ossa del bacino.

Come nasce il mal di schiena
Strutturalmente il corpo delle donne è perfetto per accogliere e partorire un bambino: le ossa del bacino sono leggere e lisce, hanno un diametro maggiore verso il canale pelvico e un’arcata pubica ampia per consentire il passaggio del piccolo. Inoltre gli ormoni rilasciati in gravidanza (soprattutto l’estrogeno placentare e la relassina) ammorbidiscono e allungano i legamenti che trattengono le articolazioni, consentendo una ulteriore flessibilità del bacino e un adattamento di tutto il corpo alle esigenze sempre diverse del bambino portato in grembo. Inoltre, nel corso della gravidanza, quando la donna deve portare un peso di circa nove chili in più, la colonna vertebrale diventa fondamentale per il sostegno dell’utero e del suo contenuto. La postura corretta dipende dall’equilibrio tra le curvature della colonna: in avanti nel collo per sostenere la testa, indietro nel torace e ancora in avanti nella zona lombare per controbilanciare il peso del petto e degli organi addominali. In gravidanza, le variazioni ormonali favoriscono l’ampliamento del bacino in vista del parto e questo provoca un’ulteriore curvatura in avanti delle vertebre lombari, per ridurre la tensione nel pavimento pelvico. Il maggiore peso dell’utero poi porta la futura mamma ad assumere una postura diversa da quella normale, con il bacino spinto in fuori e il busto tirato indietro, per mantenere l’equilibrio. Questo provoca la contrazione di alcuni muscoli della schiena e accentua i dolori all’altezza dei reni. Se prima della gravidanza la colonna vertebrale è “fuori posto”, è ancora più facile che durante la gestazione, nei punti in cui la colonna forma le sue curve, si creino delle tensioni che possono risultare dolorose a livello del sacro, della regione lombare, del collo o della testa. I dolori della regione lombo-sacrale si possono presentare in qualsiasi fase della gravidanza, ma tendono a intensificarsi negli ultimi mesi a causa del sovraccarico cui è sottoposta la colonna vertebrale.

Le precauzioni e i rimedi
Durante i...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Guida Genitori