Intolleranza al latte Andria

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute dei bambini. In questo caso stiamo parlando di una delle piu' classiche intolleranze alimentari nei bambini e cioe' l'intolleranza al latte. Leggi l'approfondimento di www.guidagenitori.it e consulta la lista di specialisti a Andria.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Pansini Dr. Giovanni
(088) 359-6790
v. Pasubio 20/a
Andria

Informazione fornita da
Pro.Andros Srl
(088) 353-4731
v. Murge 65
Bari

Informazione fornita da
Sergio Dr. Alfonso Medico Chirurgo
(348) 242-4867
v. Medeglie D'Oro 74
Taranto

Informazione fornita da
Pignatelli Centro Medico Srl
(083) 224-2641
v. Duca d'Abruzzi 47
Lecce

Informazione fornita da
Pam Studi Medici
(080) 504-5420
v. Redi 3
Bari

Informazione fornita da
Giovanni Di Miscia
08323156
Via Parini Giuseppe 19
Lecce

Informazione fornita da
Disanto Prof. Vincenzo
(080) 501-6278
v. Costituente 43
Bari

Informazione fornita da
Dr. Andrea Pastore
099 337351 338 6277722 335 5375367
c. Italia 259
Taranto

Informazione fornita da
Cirulli Dr. Nunzio
(080) 509-3504
v. Che Guevara 1
Bari

Informazione fornita da
Studio Associato Oculistico Pannarale Carlo Giuseppe Luigi
(080) 521-4420
v. Sparano 149
Bari

Informazione fornita da
Informazione fornita da

L’allergia e l’intolleranza al latte

Pubblicato Giovedì, 27 Agosto 2009 12:29 Scritto da La redazione

L’allergia e l’intolleranza al latte

Sono sempre di più i bambini che hanno problemi con uno degli alimenti principali della loro dieta quotidiana: vediamo quali sono le cause e come si arriva ad una diagnosi certa.

La componente degli alimenti che attiva una reazione allergica coinvolgendo il sistema immunitario è detta allergene. L’allergia alimentare si scatena nel momento in cui l’allergene penetra nell’organismo per via digestiva. La sintomatologia che ne consegue è sostenuta da meccanismi immunologici che provocano la comparsa di una serie di sintomi a livello cutaneo (orticaria, angiodema, rush cutanei), dell’apparato gastroenterico (vomito, diarrea, coliche addominali) e dell’apparato respiratorio (rinite, asma). I segnali delle reazioni allergiche si scatenano all’improvviso e la sintomatologia varia a seconda dell’età di un individuo: nel lattante per esempio è maggiormente interessato l’apparato gastrointestinale; nel bambino la sintomatologia è generalmente a carico dell’epidermide (cute) e, andando avanti con l’età, è l’apparato respiratorio a essere colpito il più delle volte. Nell’adulto i sintomi sono più diffusi e vanno dall’orticaria ai disturbi respiratori fino ad arrivare, in qualche caso, al vero e proprio shock anafilattico. L’importanza del fattore ereditario è dimostrato dal ripetersi di manifestazioni allergiche nella stessa famiglia; non si eredita una particolare forma di allergia, quanto una generica predisposizione al gruppo delle malattie allergiche. Gli alimenti che più di frequente causano allergia sono: il latte (proteine), i cereali (glutine), la soia, i pomodori, le uova, gli agrumi, i crostacei, cioccolato e noci. Il latte e le uova provocano manifestazioni particolarmente frequenti nel bambino, spesso di tipo immediato, che possono insorgere anche per minime quantità di cibo.

L’allergia al latte
A proposito del latte, alimento di fondamentale importanza per la crescita di un bambino, l’allergene in questione è la betalactoglobulina una delle proteine del latte vaccino. L’allergia alle proteine del latte vaccino può dare manifestazioni extraintestinali come l’eczema, la rinite e l’asma. La sintomatologia a carico dell’apparato gastroenterico di regola appare nei bambini i primi 3-6 mesi quando gradualmente viene aggiunto il latte vaccino al latte materno. Normalmente se ci si trova di fronte ad una allergia questa si manifesta dopo qualche giorno, alcune volte però i sintomi possono comparire in seguito alle prime poppate di latte vaccino. I sintomi più comuni sono: vomito, diarrea liquida, mucosa o muco-ematica, dolori addominali e abbondante presenza di meteorismo.

La diagnosi e la cura dell’allergia al latte
La diagnosi viene fatta osservando la scomparsa totale dei sintomi con l’abolizione del latte e la successiva ricomparsa alla reintroduzione del latte stesso. Nel caso di dubbio conviene ricorrere ad alcuni esami specifici di laboratorio con i quali vien...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Guida Genitori