Asinometropia Modena

Queste pagine offrono interessanti e utili approfondimenti e informazioni locali che ti possono aiutare ad avere tutte le informazioni che ti servono per quanto riguarda la salute dei bambini. In questo caso stiamo parlando di un difetto visivo chiamato asinometropia, e cioe' una grande differenza di visione tra i 2 occhi. Leggi l'approfondimento di www.guidagenitori.it e consulta la lista di specialisti a Modena.

Imprese Locali

Per tutte le informazioni relative a questa pagina contatta:nSphere.
Aldo Rossi
Via Sgarzeria 10
Modena
Specializzazione
Chirurgo, Oncologo

Informazione fornita da
Poliambulatorio Chirurgico Modenese
059 306196
v. Arqua' 5
Modena

Informazione fornita da
Rinaldi Studio Odontoiatrico Associazione Professionale
059 230288
vl. Mart. Liberta' 6
Modena

Informazione fornita da
Barbanti Silva Carlo
059 222761
v. Farini 50
Modena

Informazione fornita da
Mazza Vincenzo - Studio Ostetrico Ginecologico
059 237907 059 441739 059 219818
vl. V. Veneto 55
Modena

Informazione fornita da
Serafini Dr. Giovanni
059 216767 059 219031
v. Divisione Acqui 4
Modena

Informazione fornita da
Villa Anna
059 318171
v. Canaletto 1004
Modena

Informazione fornita da
Pezcoller Dott. Carlo
(345) 329-3530
v. Bonacini 43/1
Modena

Informazione fornita da
Casaverde Spa
059 361384
v. Pozzo 6
Modena

Informazione fornita da
Guazzi Dr. Paolo - Dentista
059 390726 335 8489924
v. Dalla Chiesa 69
Modena

Informazione fornita da
Informazione fornita da

Che cos‘è l'anisometropia

Pubblicato Giovedì, 04 Ottobre 2001 12:00 Scritto da La redazione

La marcata differenza della visione tra i due occhi può essere, a lungo andare, causa di disturbi più seri

In oculistica con il termine anisometropia si fa riferimento ad una situazione, non necessariamente patologica, nella quale la funzione visiva dei due occhi presenta una marcata differenza di acuità visiva. E’ questa una evenienza molto importante e di notevole interesse clinico per la funzione visiva. Alcune volte il difetto visivo può essere rappresentato da un disturbo ad un solo occhio, in questo caso la anisometropia viene definita monolaterale. Questo particolare disturbo, quando è presente deve essere individuato al più presto, perché la visione monolaterale può complicare lo sviluppo della visione nei bambini.
E’ necessario, per comprendere meglio la anisometropia, avere chiarezza sui termini decimi, gradi e diottrie.

Decimi, gradi e diottrie
In oculistica la vista viene misurata in decimi, così come le lunghezze vengono misurate in metri. I decimi sono dieci, avere quindi una visione di dieci decimi, significa vedere tutte e dieci le righe del tabellone per la misura della vista. Un occhio viene definito normale quando la sua visione naturale è pari ai dieci decimi (emmetropie).
In oculistica non esistono i gradi, è piuttosto un modo comune, ma non corretto per indicare la correzione delle lenti.
Le diottrie rappresentano l’unità di misura delle lenti. E’ possibile vedere dieci decimi sia senza lenti che con le lenti; il potere di questa lente, che apposta davanti all’occhio permette di vedere l’ultima riga di un ottotipo, è misurato in diottrie. Ad esempio si è miopi o ipermetropi o astigmatici di una, due o mezza diottria.
I numeri che vengono indicati in una prescrizione medica dall’oculista, altro non sono che il numero delle diottrie che esprimono il potere correttivo di una lente. Quando si un occhio è sano ma il fuoco cade in un punto diverso, le lenti corrette, consentono di vedere dieci decimi. Salvo ovviamente casi particolari di patologie oculari, dove pur provando lenti di diverso potere o diottrie non è possibile, per il paziente, vedere i dieci decimi.

La diagnosi dell’anisometropia
L’anisometropia è, quindi, un difetto visivo che si presenta quando tra i due occhi esiste una differenza marcata della visione espressa in decimi. L’esame della vista è un momento importantissimo per conoscere lo stato di salute dell’occhio soprattutto nei bambini, perché la visione dell’occhio deficitario viene compensata dall’occhio con una visibilità normale, di conseguenza il bambino non lamentandosi crea il terreno fertile per lo sviluppo di ulteriori problematiche. E’ quindi estremamente importante far controllare la vista di un bambino dall’oculista che potrà evidenziare l’anisometropia e quindi correggerla in modo appropriato. Controlli eseguiti da personal...

Clicca qui per leggere il resto dell' articolo su Guida Genitori